La configurazione migliore di un ambiente di lavoro per ogni CMS è un server Apache installato su sistema operativo Linux, un database MySQL per la memorizzazione della struttura del sito e un interprete PHP. Un ambiente di lavoro con queste componenti è chiamato LAMP (Linux, Apache, MySQP, PHP).

La maggior parte dei provider offre, anche a prezzi piuttosto accessibile, una configurazione LAMP. Ma, soprattutto in fase di studio o per effettuare test e prove, avere la possibilità di lavorare in locale può ritornare molto utile.  Uno degli ambienti di sviluppo in locale più utilizzati per la creazione di siti con un CMS è XAMPP, disponibile gratuitamente sul sito apachefriends.org per sistemi operativi Windows, Mac e Linux. Scopriamo oggi come installarlo e configurarlo. Avviando l’installazione di XAMP, ci verrà notificato di disattivare l’antivirus. In ambiente Windows, è inoltre necessario installare XAMP direttamente nella root principale di sistema (in genere C). 

La procedura di installazione è semplice, e basterà seguire il wizard, senza bisogno di modificare alcun valore.  Al termine dell’installazione, si avvierà il pannello di controllo di XAMPP. Da qui sarà possibile avviare il server Apache e il database MySQL cliccando su start nel modulo corrispondente. 

In alcuni casi, il server non riuscirà ad avviarsi, questo perché i protocolli HTTP e HTTPS, di default, utilizzano, rispettivamente, le porte 80 e 443, utilizzate anche da altre applicazione (tra cui, ad esempio, Skype). In questi casi basterà modificare le porte utilizzate da XAMPP. Dal pannello di controllo, cliccate sul tasto "Config" del modulo Apache e, dal menu contestuale, scegliete httpd.conf.

Nel file di testo che si avvierà, andate a modificare la voce “Listen 80” con “Listen 8080” e “ServerName localhost :80” con “ServerName localhost :8080”. Salvate e chiudete il file.

Per modificare la porta usata per il protocollo HTTPS, sempre cliccando sul tasto “Config” di apache, aprite httpd-ssl.conf e modificate  “Listen 443” con “Listen 3443”. Utilizzate gli stessi valori anche nelle righe <VirtualHost _default_:443> e “ServerName localhost:443”.  Infine, sempre dal pannello di controllo di XAMPP, accediamo alle configurazioni globali (raggiungibili cliccando sul tasto “Config” posizionato in alto a destra, e accedete al menù “Service and Port Settings”. Nel tab “Apache” sostituite il valore in “Main Port” con 8080 e, se avete modificato la porta HTTPS, il numero presente in SSL Port con 3443. Cliccate su “Save” per rendere definitive le modifiche.

Ora il server apache sarà in grado di avviarsi, permettendovi di utilizzare l’ambiente di lavoro in locale. 

TAGS: ,

Su 360bitnews.it

360bitnews.it è un sito rivolto a tutti gli appassionati del mondo ICT, esperti e non, che amano questo mondo a 360 gradi.
Programmazione, Progettazione, Reti, Sicurezza, Arduino, RaspBerry e tanto altro: argomenti degli articoli e delle news di ogni giorno, sempre al passo con i tempi, cercando di raccogliere il maggior numero di consensi e riuscire a coinvolgere  un numero sempre maggiore di persone. Come ogni progetto che vuole evolversi, puntiamo all'eccellenza e quindi vogliamo che i migliori professionisti collaborino con noi.

Contattaci

Sede

Ufficio Principale
Via Walter Tobagi 19 - 87100 CS
Email Consulenze
assistenza@answersandsolutions.it
webmaster@ilportaleinformatico.it
info@360consultingcs.it

Ultime news

Per i tuoi annunci

Aumenta la visibilità

La tua azienda è del setrore ICT? Vuoi valorizzare ed esporre un tuo servizio o un tuo prodotto? Scrivici.

Flessibilità

Hai bisogno di realizzare soluzioni ICT su misura per la tua azienda? Scrivici.

Collabora con noi

Vuoi scrivere del mondo ICT sul nostro sito? Scrivici ed invia la tua candidatura.

Video or Banner Ads

Vuoi sponsorizzare la nostra iniziativa? Scrivici.